giovedì 10 luglio 2014

DANUBIO SALATO con pasta madre

Mi sono innamorata follemente della mia pasta madre "lellina" :) una minime!!!
E siccome è ancora tanto giovane non sto realizzando tantissime cose, utilizzo per ora spesso l'esubero per farne delle piadine. Questo è il mio primo vero esperimento ed è una bomba di bontà!!!
Da rifare milioni di volte!
Inoltre questo pane può essere gustato in diverse varianti di ripieno e soprattutto per diverse occasioni; aperitivo, antipasto, merenda, secondo piatto.. E comunque è sempre buonissimo!




Ingredienti : 
150 g di pasta madre rinfrescata
500 g di farina 00
250 g di latte tiepido
50 ml di olio evo
2 cucchiaini rasi di sale
2 cucchiaini rasi di zucchero
latte per spennellare 
semini di sesamo e papavero

Per il ripieno : 
150 g di scamorza affumicata
150 g di mortadella a cubetti

Procedimento : 
Iniziare la lavorazione alla sera. Io ho impastato alle 20.30
Sciogliere accuratamente la pasta madre nel latte tiepido, aggiungere tutti gli altri ingredienti poco alla volta. 
Impastare fino ad ottenere una palla liscia e omogenea. 
Io ho impastato a mano, ma con una planetaria è molto più rapido. Lasciare lievitare tutta la notte in forno chiuso. 
Alla mattina fare un giro di pieghe all'impasto che durante la notte sarà cresciuto fino al doppio. 
Riporre nuovamente in forno a lievitare per un'altra ora...l'impasto crescerà ancora! 
A questo punto fare un salsicciotto e dividere l'impasto in 14/16 parti uguali e formarne delle palline: con l'aiuto di un mattarello formare delle piccole pizzette rotonde, farcirle con il companatico e richiuderle formando delle palline.
Porre in una tortiera a cerniera con carta forno le palline mettendo la parte ben sigillata sul fondo.. Procedere lasciando le palline alquanto staccate tra loro poichè dovranno lievitare ancora tre orette
Quando le palline saranno quasi tutte belle attaccate, cospargere di semini e  cuocere in forno statico per una mezz'ora a 180° ponendo un pentolino con dell'acqua per favorire la morbidezza del pane. 
Io ho dovuto abbassare il calore del forno perchè i panini mi si stavano colorendo troppo, così ho cotto per quaranta minuti di cui gli ultimi dieci a 170°. 
Io lo amo alla follia... ^_^